Tshirt personalizzate? Comparazione Teespring vs Teezily vs Teechip vs Teerana

Una volta realizzare per una maglietta bisognava portare i disegni in negozio, farsi fare il preventivo, andare a ritirare il pacco, vendere le magliette .. copisteria, serigrafia,,.. ma ora grazie a diversi servizi online è possibile fare tutto da soli da casa con un click o quasi. E vista la semplicità della procedura per alcuni il disegnatore di magliette è diventato un proprio e vero lavoro, che si può svolgere da remoto.

teespring

Ma il magazzino? Le spedizioni? Ebay, Amazon, AliExpress? Nessun problema la piattaforma di realizzazione delle Tshirt si prende carico di tutto, ecco i passaggi principali per creare una maglietta personalizzata e venderla sul web:

  1. Invii al sito il disegno che hai realizzato, ovvero fai l’upload dell’immagine in formato PNG, JPG, SVG* da stampare sulla tshirt. *(sconsigliato in quanto non conserva i font e non è supportato da tutti)

  2. Scegli i colori, i modelli delle magliette e in via opzionale altre configurazioni e quanto vuoi guadagnare da ogni maglietta venduta.

Basta sacchetti biodegradabili, ce lo dice l’Europa

Anche l’Italia ha recepito la normativa europea per bandire i sacchetti di plastica e introdurre quelli biodegradabili.. ma siamo in Italia.

La mia panettiera di fiducia commette un reato e mette il pane in sacchetto di plastica “ad uso interno e non per asporto”

Per un breve periodo la panettiera e altri piccoli negozi si sono adeguati alla legge, ma ora si ritorna al Far West, ma con stile.

I sacchetti biodegradabili sono inutili

Si può essere ecologisti quanto si vuole, ridurre la plastica in mare, ma i sacchetti biodegradabili non risolvono un problema, ne creano uno nuovo: li paghi e non trattengono la merce. Si bucano appena li sfiori, sul più bello si aprono sul fondo e ti devi mettere a raccogliere la spesa e non risolvono nessun problema se non far guadagnare chi li vende.

ING Direct blocca i bonifici verso l'exchange Bitcoin Kraken

Siete sicuri che i soldi in banca siano vostri? A quanto pare NO, è già successo con Paypal e sta succendendo con la banca online ING Direct, che per qualche ragione e indipendentemente dalla giustizia nazionale, qualche operatore bancario decida in modo arbitrario che voi non potete disporre dei vostri soldi come volete.

ing direct bitcoin

Sul forum di ING Direct stesso è stato posto questo problema (06/12/2016) e a distanza di più di un mese non c’é stata nessuna risposta ufficiale su questo comportamento anomalo da parte della banca.

Quindi se vi doveste capitare di fare un bonifico SEPA verso l’IBAN di Kraken localizzato in Germania DE31 7002 2200 0071 7885 12, preparatevi a stranezze, blocchi e ipotetiche frodi e phishing.

La METFORMINA MYLAN GENERICS, l’AIFA e il farmacista di fiducia

L’agenzia del farmaco ha diramato un comunicato dove diverse partite di Metformina (un farmaco per il diabete) viene ritirato dal mercato.

metformina ritirata dalle farmacie

Mi rivolgo alla farmacia di fiducia e dove ho acquistato il farmaco e rimango stupito che non ne sanno nulla, ma non è finita, alla mia domanda “ma il farmaco è sicuro da consumare?” mi hanno risposto con un “probabilmente sì, forse ha solo il bugiardino scritto male”. E non hanno tutti i torti visto che il comunicato non chiarisce bene le motivazioni e se è sicuro o meno consumarlo.

Comunque il farmacista conclude che lui si è comportato legalmente, e in effetti è così perché lui l’ha venduto prima del comunicato e non gliene può fregar di meno di ritirare le confezioni già vendute, e che qualche giorno dopo è uscito il comunicato che alcuni lotti sono da ritirare dal mercato.

Evviva il farmacista di fiducia e l’AIFA!

cit.

Investire in Bitcoin, utilizzarli praticamente, trading e mutui btcjam

È abbastanza curioso che i media italiani ancora non parlino dei Bitcoin che hanno superato i 1000$ e 1000€, salvo eccezioni.

Bitcoin 1000

Tuttavia in questo post tratterò un altro argomento, ovvero una volta che si hanno i Bitcoin cosa si può acquistare o fare effettivamente?

Opzione 1: Associarci una carta di credito

Se per qualsiasi ragione volessimo spendere i nostri Bitcoin è abbastanza improbabile che il venditore dall’all’atra parle li accetti al posto di Euro o Dollaro via Paypal, Stripe o Carta di credito.

Per questo esistono una marea di carte di credito ricaricabili in Bitcoin, peccato che ognuno ha le sue specificità, i propri costi e i suoi limiti. Vi consiglio di iscrivervi al canale Telegram dedicato per rimare aggiornati su queste evoluzioni.

Addio Grancereale, l’alternativa al biscotto più amato

Il biscotto GranCereale del Mulino Bianco è un po’ come la Nutella, un grande classico che non può mancare. Tuttavia l’ultimo cambio di ricetta per me è stato uno shock.

biscotti integrali grancerale

Una volta si percepivano i pezzi di fiocchi d’avena, la croccantezza, ora per quanto esteticamente sia simile alla ex ricetta originale, è diventato un biscotto come un altro e anche dall’etichetta emergono dati poco rassicuranti: 15,5g di zucchero per 100g di biscotti.

pic_20161122_143942

Pane arabo fatto in casa e il vero kebab

La prima volta che ho mangiato un kebab è stato più di 20 anni fa in Francia, avevano svuotato dalla mollica una specie di pane simil-Altamura e l’hanno riempito di carne, insalata e salse, ma la volta che me lo sono goduto di più è stato quando hanno iniziato a diffondersi i primi kebabbari a Torino.

pane kebab

Prima di parlare in particolare del pane per il kebab, devo fare una dovuta premessa e contestualizzazione.

Mettiamo subito ben in chiaro una cosa.. i kebab del 2005 non hanno nulla a che fare con i kebab del 2015!

Kebab 2016 vs Kebab 2005

2016: ora il kebab o kebap o kabab è il simbolo del trash | fast | streetfood per eccellenza, nel 2005 era una sorta di piatto esotico per “gente alternativa” e non c’era un kebab all’angolo di ogni strada.

Le migliori capsule compatibili Nespresso: Gattopardo

Premetto che non è un post sponsorizzato. Dopo vari esperimenti e qualche settimana di test, ricariche e caffé, sono arrivato a una conclusione: le capsule Gattopardo “caffé italiano” sono le migliori.

Con un ottimo rapporto qualità / prezzo (0,20€) è possibile avere dell’ottimo caffé espresso continuando ad usare la macchinetta espresso della Nespresso, ma risparmiando più di 10cent a capsula.

Al secondo posto metto le capsule di Caffé Borbone e all’ultimissimo posto metto quelle di caffé Vegnano. Quest’ultime hanno dell’incredibile, sono vendute praticamente in ogni supermercato e affermano di essere “compatibili Nespresso”, in realtà esce fuori solo acqua sporca perché evidentemente non aderiscono bene nel cilindro e quindi non riescono a sfruttare al meglio la pressione.

STOP Call Center definitivo, grazie ad un’app

Siete stufi di ricevere chiamate da call center che si spacciano per Sky, Vodafone, Telecom TIM, Fastweb, Luce e gas, Enel Energia, e quant’altro?

Ora c’é una soluzione!

dovrei-callcenter

Puoi bloccare e sapere se è un call center ancora prima di rispondere

Dopo il fallimento legislativo: registri, garante della privacy, delle comunicazioni AGICOM e di sticazzi, l’unico modo per difendersi dalle chiamate insistenti, invadenti dei call center in Albania e in Italia è bloccare noi stessi i numeri dove provengono le chiamate o meglio farlo insieme.

Ricaricare le capsule Nespresso con i dischetti di stagnola Aliexpress

Abbiamo già trattato come ricaricare le capsule Nespresso, tuttavia questo metodo a volte ha dei problemi.

ricariche nespresso

Se la carta stagnola non è più che perfettamente aderente, c’é il rischio che il caffè venga annacquato, per ovviare a questo inconveniente anche qui i cinesi su Aliexpress ci vengono incontro. È possibile acquistare dei dischetti adesivi di carta stagnola che aderiscono molto bene alla capsula, inoltre la stagnola è leggermente porosa proprio come nelle capsule originali.

Ma ci sono spese di spedizione, tempo di attesa per il ricevimento?

..ne vale la pena? Sì. Se ne comprate più di un centinaio la spesa è più che giustificata, così come il tempo risparmiato nel ricaricare le capsule.

Per un ordine di 100 dischetti il costo aumentato per capsula è di circa 0,06€ e spesso le spese di spedizione non sono neanche presenti.

Quelli che ho provato personalmente avevano come descrizione “second generation Lids / self adhesive aluminum lid”.

Buone ricariche!

Condividi contenuti