Carrefour, gli sconti della gamification e la Scomparsa dei Prezzi

Carrefour le sta provando tutte per acquisire clienti, dopo gli sconti per anziani, la delusione della nuova SpesAmica, ora è il turno di Spendi e Riprendi, Indovina Pics, Affarissimi Web.

Praticamente fino a entro oggi (29/05), c'è uno sconto che è un rebus: se spendi almeno 50€ ricevi un buono di 10€ che potrai utilizzare dal 30/05 al 08/06 su una spesa da almeno 60€. In poche parole su 110€ di spesa ne risparmi 10€ (che non è nulla di che). Mentre con Affarissimi Web si è iniziato a sperimentare degli sconti web per dei prodotti tranquillamente acquistabili nel negozio fisico. Probabilmente il prossimo passo sarà offrire sconti ad-personam e discriminare le persone in base alla propria influenza sui social media come è già stato fatto da American Airlines.

Tutto questo Social-ism mi ricorda tanto un venditore del Luna Park di una decina di anni fa, offriva una bicicletta in sottocosto a una persona del pubblico che voleva lo stereo, invece a quello che era interessato alla bici lo sconto non scendeva più di tanto perché tanto sapeva che quest'altra persona era già propensa ad acquistarla lo stesso.

Sono tempi duri per la pubblicità tradizionale perché quella non convenzionale, da pari a pari, sta sempre più prendendo piede e ci sarà sempre più da chiedersi ma questo amico su Facebook mi sta parlando di questo prodotto perché ci crede o perché prenderà una provvigione per ogni conversione?

La scomparsa dei prezzi

È curioso come pratiche primitive come la contrattazione del prezzo stanno sempre di più diventando "moderne" grazie alla tecnologia e ai Social Network. Se qualcuno considerava l'etichetta con il prezzo una conquista moderna del capitalismo occidentale dovrà ricredersi, i marocchini che contrattano il prezzo per le strade e ti chiedevano "quanto vuoi darmi?" avevano ragione.

Vuoi per la crisi, vuoi perché la gente ha paura dei prezzi, vuoi perché il marketing deve sapere qual'é il potenziale bacino di utenti, i prezzi della rassicurante etichetta statica saranno sempre più rari sopratutto per prodotti alla moda e servizi.

Come si fa a rimanere indifferenti quando:

  • Gas e Luce puoi spendi meno (di cosa?)
  • Con l'operatore telefonico risparmi il 50% (di quanto?)
  • Al supermercato puoi fare una spesa fantastica
  • All'altro supermercato cooperativo non dormono la notte perché sentono i problemi della gente

Ah gli acquisti d'impulso, la stessa cosa accade con le palestre di lusso, i prezzi raramente sono divulgati perché magari ospitare al proprio club un personaggio famoso gratis rende di più che offrire uno sconto ai clienti normali (che vogliono pagare per sentirsi VIP).

Propongo di adottare le etichette doppie: costo di produzione costo di promozione così che il consumatore sappia per cosa sta pagando :P