Come funzionano i trasporti pubblici a Malta e l'edilizia

Dopo il post su cosa mangiare a Malta, vediamo ora degli altri aspetti importanti sia per i turisti sia per chi deciderà di andare a vivere a Malta.
 

Bus a Malta

In passato c'era una compagnia di trasporto pubblico chiamata "Arriva" e come tutte le compagnie pubbliche di trasporto aveva debiti. Ora il servizio è stato completamente rivisto in modo radicale, cosa che in Italia si fa fatica a fare.
 
 
Caratteristiche:
  • Il servizio è capillare, nelle zone turistiche c'é un bus ogni 15min, mentre nelle zone più isolate bisogna aspettare anche 50min tra una corsa e l'altra.
  • Con un biglietto si gira per un ora in tutta l'isola di Malta, oppure con 6,50€ si ha l'abbonamento per 7 giorni aereoporto compreso, isola di Gozo esclusa (equivale al costo per raggiungere l'aereoporto di Torino Caselle da Torino città).
  • L'aria condizionata è a palla. Perché i guidatori hanno la divisa con le maniche lunghe.
  • Il biglietto si può comprare sul bus dall'autista
  • Il biglietto si paga poco, si paga tutti. A differenza dell'Italia il biglietto deve essere pagato, il guidatore lo controlla la gran parte delle volte, in aggiunta ci sono anche i controllori. Chi non ha il biglietto paga la multa subito, che equivale a un biglietto da 10€ direttamente emesso dalla macchinetta dell'autista. La porta di ingresso e uscita è solo una.
Andateglielo a spiegare ai guidatori di bus nostrani che vogliono solo guidare.
 
Se il bus è pieno è pieno. Quindi può anche essere che una fermata venga saltata, ma solitamente poi arriva un'altro bus.

Taxi

I bus funzionano bene, tuttavia nelle zone periferiche i taxi possono servire se si ha fretta.
Normalmente girano dei dintorni delle fermate dei bus alla ricerca di clienti e il prezzo si contratta.

Edilizia

A Malta basta andare in una qualsiasi strada parallela al lungomare per vedere la differenza. C'é una quantità di negozi, case in vendita mostruosa, ma è altrettanto mostruosa la voglia di costruire nuovi complessi commerciali o abitativi sul mare.
Inoltre è anche impressionante vedere quanti lavori pubblici si stanno facendo con i soldi dei fondi europei.