Ricaricare le capsule Nespresso - DIY Nespresso refill

Tra sottocosto e offerte sono sempre di più le macchinette espresso Nespresso in circolazione, ma una volta finite le capsule che fare? Il caffé Nespresso costa almeno 4x rispetto l’altro caffé di marca. Vediamo come si risparmia con la ricarica una capsula in modo ottimale.

Il video su Youtube su come Ricaricare una capsula Nespresso correttamente

Il problema delle capsule Nespresso

Sono sicuramente di buona qualità, ma:

  • costano troppo care se comparate a caffé di marca ugualmente buono
  • le macchinette Nespresso si trovano ovunque, ma le capsule sono disponibili solo in poche boutique sul territorio.
  • si producono un mucchio di rifiuti
  • ci sono delle capsule compatibili Nespresso, ma spesso il caffé prodotto è annaquato.

Come si ricarica una capsula Nespresso

Non serve nessun strumento particolare, a parte un poì di manualità:

  • caffé per macchine espresso (suggerito Lavazza Espresso Famiglia)
  • striscie di carta stagnola

Innazitutto, il caffé che dovete usare non é quello della moka, che è macinato più grande, ma quello per macinato macchine espresso o da bar, che è più fine.

Il caffé messo nella capsula deve essere compatto, ma non pressato altrimenti notate che fa fatica ad uscire dalla macchinetta. Se volete un gusto più forte basta scegliere un caffé per macchina espresso con più arabica rispetto robusta (esempio: Lavazza Espresso Crema e Gusto), altrimenti se lo preferite più aromatico prendetene uno con più arabica.

Il risultato ottimale si ha quando la capsula in alluminio è in perfette condizioni, il caffé è stato conservato senza prendere aria e si ottiene un getto costante inizialmente marrone che diviene via via di colore scuro.

Buon divertimento e buon risparmio ecosostenibile