Salumi al gusto e colore di carne, occhio alle intossicazioni, ai kebab e ai wurstel

Il consumo troppo frequente di carne é sconsigliato da qualsiasi medico, ma in questi giorni ci sono stati che fatti di cronaca che hanno confermato che l'uso di carne di dubbia qualità puó mettere sicuramente in pericolo la propria salute.

L'ultimo caso é quello dovuto a una macelleria rumena a Torino, dove 20 persone sono andate all'ospedale per un'intossicazione dovuta all'abuso di un conservante a base di sali di sodio, potassio di nitrato e salnitro.

In questo caso si é trattato di un macellaio senza scrupoli, ma ci sono altri casi - legali - dove dei prodotti alimentari che sembrano carne in realtà sono anche altro.

Salame, insaccati, salumi e wurstel

Questo salume mi ha particolarmente colpito perché oltre ai vari additivi, conservanti, coloranti ed esaltatori di sapidità, c'é anche proteine di soia e - attenzione - aroma di carne!

kebab e Kebab

Kebab poltiglia (sinistra) o kebab di carne (destra)? e tu quale kebab mangi?

Anche il kebab é soggetto a manipolazioni non indifferenti e purtroppo il consumatore non ha delle indicazioni esplicite per capire se il kebab che sta mangiando é derivato da una specie di wurstel in poltiglia appiattito o da vera carne tagliata sottile. Se c'é qualche amico turco in ascolto aspettiamo lumi, per ora mi limito ad osservare lo stecco del kebab e a stare attento che ci sia un minimo di retrogusto di agnello.

Conclusioni

Come avviene col tonno rosso, anche la carne é un alimento che puó subire manipolazioni poco piacevoli, il mio consiglio é ridurre al minimo il consumo degli insaccati, specialmente quelli ridotti in poltiglia dove é davvero difficile rendersi conto della qualità della carne di partenza utilizzata.

Buon appetito e occhio a quello che mangiate. Meno carne, ma migliore!

Vi lascio con il video di come nasce un kebab (industriale)