supermercati

Sensori di movimento nei supermercati in Finlandia e le formati delle birre

Girando per i supermercati della Finlandia mi ha colpito un dispositivo al quanto curioso, si tratta di una genialiata di marketing al quanto subdola perché ti distoglie la concentrazione da quello che stai facendo, ovvero la spesa.

Avvicinandosi al reparto bibite e alcoolici inizi a sentire strani rumori, din din del ghiaccio vicino la Coca Cola o il pffff dell'apertura di una lattina, vicino le birre. Subito ti senti disorientato, sembra che qualcuno apra le bottiglie vicino a te e faccia una festa, poi ti guardi un po' in giro e finalmente trovi la sorgente di inquietudine: sul soffitto c'è una specie di scatola con sensore di movimento e ogni volta che ti muovi nel giro di un minuto ti fa partire qualche suono che ti fa venire la voglia di quel prodotto.

Non so, personalmente questo marketing subliminale mi da abbastanza fastidio, se devo decidere se prendere un prodotto piuttosto che un altro voglio il silenzio e non essere seguito da occhi o voci elettroniche.


Esselunga, produrre in italia e la carote nere

Questo è un doppio post dopo una visita al supermercato Esselunga, giusto per raccogliere qualche impressione. La qualità in particolare delle verdure e dei formaggi è davvero molto elevata, le verdure sono molto fresche, mentre i formaggi sono mediamente stagionati e confezionati molto bene così da non fare strani bordi gialli.
 
Carote nere, è la prima volta che le vedo e devo dire che sono molto simpatiche, anche se il gusto è pressoché identico alle altre (forse un po' più dolciastre).

Carne italiana o estera?

Quello che invece mi ha più colpito è la carne che vendono o forse il sistema produttivo e distributivo italiano.
Se guardate le foto sembrano quasi identiche, peccato che una confezione sia di carne nata e macellata in Italia, mentre la seconda sono nodini di vitello nati in Irlanda, allevati e macellati in Olanda, selezionati in Italia.
Cioé questa carne ha fatto il giro del mondo e costa al kilo 15,20€ come quella a km0.
 

Shopping e Supermercati a Berlino

 

Berlino è un po’ come una città nella città e ogni quartiere ha la sua principale fermata della metropolitana con il proprio centro commerciale. Questi centri commerciali hanno svariati negozi interni e poi un supermecato alimentare, un negozio di tecnologia e un fast food.

I nomi principali per categorie sono:

Grande Distribuzione (supermercati generici)

 

  • Kaufland
  • Real
  • Kaiser's

Fast Food e cibi pronti

 

Dove e packaging, ma quanto mi costi..

Dove è una delle aziende che investe di più in pubblicità per saponi e altri prodotti di bellezza,  questo settore è stato un pochino "modernizzato" dai diversi distributori alla spina che sono spuntati nei supermercati della grande distribuzione, ma quali sono i vantaggi per i consumatori?

Una volta che si ha un contenitore rigido a casa perché buttarlo via quando basterebbe solo ricaricarlo?

Curiosità dai supermercati: la scaletta e il contenitore di noccioline pro-marketing

Anche i piccoli supermercati possono avere qualcosa di curioso da mostrarci, in questo caso il supermercato Simply (ex SMA, gruppo Auchan Italia) mi ha particolarmente per 2 accessori.

La scaletta per gli addetti ai lavori

Si tratta di una normale scaletta a 2 scalini che serve a raggiungere la merce dei piani più alti, dove sta la curiosità?

Carrelli Rfid in arrivo da Auchan. Addio code alle casse

GDO: È solo una questione di marchi

Nella società contemporanea i marchi sono importanti quasi quanto i prodotti. Facendo un po' di attenzione si può spendere meno e risparmiare qualcosina.

Se in alcuni prodotti il marchio è tutto, vestiti, scarpe,.. in alcuni altri questo può essere solo un vezzo o una forma di fidelizzazione, perché il prodotto reale è identico.

Nuove tecnologie nella Grande Distribuzione

Anche i supermercati innovano e propongono delle novità per i clienti, c'è chi propone detersivi alla spina e chi si dedica alle ultime trovate tecnologiche. Non intendo i sempre più diffusi RFID, ma tecnologie molto più basilari.

L'etichetta a cristalli liquidi

Condividi contenuti